Ormai siamo vicini alla fine dell’anno,

tempo di bilanci e, per me, tempo per ringraziare. Ringrazio la mia famiglia, ragione per arrivare fino in fondo ad ogni mio respiro. Ringrazio i soci, a partire dal presidente Gilberto per l’entusiasmo e la determinazione che caratterizza ogni nostra proposta, fra le quali il Via Vai rimane l’iniziativa di punta. Dico un grande grazie al Cai di Paina che ci mette a disposizione questo strumento. Se potessi, ringrazierei ad uno ad uno le centinaia di persone che partecipano alla corsa.

Quest’anno abbiamo sperimentato modalità diverse per la raccolta fondi, concerti, uno spettacolo teatrale… E abbiamo ricevuto cospicue donazioni in occasione di matrimoni e compleanni: a questi amici che in un momento di felicità e gioia si ricordano dei meno fortunati va un grazie di cuore.

La nostra associazione organizza premi nazionali per tesi di laurea o dottorato sulla Sla, evento unico in Italia (www.prisla.it). La premiazione avverrà il prossimo 8 giugno nell’ambito di un convegno sulla Sla organizzato presso l’Università Bocconi. Ringrazio gli sponsor che ci hanno dato fiducia condividendo lo spirito dell’iniziativa, ma soprattutto ringrazio Anna Paola ed Emanuele senza i quali l’idea del premio sarebbe ancora nell’iperuranio.

Un altro aspetto che mi piace sottolineare è l’interazione con altre associazioni: Cai Paina, Avis Giussano, Ristoratorio, Croce Bianca Giussano, il Mosaico, il Pozzo per la Vita, gli amici del Rione San Martino e i Volontari della Brianza.

Ringrazio gli amici che hanno fatto la doccia gelata.

Ringrazio i medici che si prendono cura di me, che, per dirla come Crozza quando imita Maroni, sono disponibili “h24”. Ringrazio le tante persone che mi accudiscono ogni giorno.

Buone feste a tutti e all the best for the next year!

Giovanni

 

P.S. Ormai da tempo faccio molta fatica a scrivere mail però mi fa molto piacere leggere i vostri messaggi. Perciò continuate a scrivermi senza offendervi se non rispondo.