42° Via Vai – messaggio del presidente Gilberto Colombo

Target raggiunto ed abbondantemente superato.
La fatidica soglia di 4282 tagliandi venduti lo scorso anno, che già sembrava straordinaria è stata nuovamente varcata. Oggi al Via Vai c’erano 5002 persone, un numero incredibile! Stamattina una folla infinita è partita dal centro Generazioni ed ha invaso, pacificamente, le vie ed i cortili di Paina. Tanti hanno riassaporato il piacere di questa bella camminata, mentre i neofiti hanno potuto comprendere l’emozione che ti invade nel partecipare. Io stesso, nel vedere tutta questa gente fatico a non commuovermi. Ero sicuro di riuscire a battere il primato, già ieri sera, quando dopo gli ultimi conteggi risultavano vendute già 3995 tagliandi, con le previsioni meteo dalla nostra parte ero tranquillo. Ma mai pensavo di realizzare questa impresa! Come al solito mi sono preso un sacco di complimenti per la perfetta riuscita della corsa, ringrazio con affetto tutti. Voglio solo ricordare che io sono solo la punta di un grosso iceberg formato da 150 soci, Cai di Paina in primis, che mi affiancano in un lungo e duro lavoro. I complimenti sono da allargare a tutta l’associazione Io corro con Giovanni che anche oggi ha contribuito a realizzare nuovamente il mio sogno: Giovanni per un giorno ritorna tra di noi, e noi gli tributiamo tutti gli onori che si merita. Dopo tutti questi attestati di stima, prometto che andremo avanti in questa direzione, consapevole che il lavoro paga. Sempre in prima fila per Giovanni, onorato di presiedere l’associazione che porta il suo nome. Ad onor di cronaca voglio ricordare anche che con la giornata di oggi il Cai ci ha devoluto tutto l’utile della manifestazione, vale a dire 19.000 Euro a cui vanno aggiunti qualcosa come 1765 Euro ricavati dalla vendita dei nostri gadget. Nuovi progetti ci aspettano per essere finanziati, e noi lo faremo rispettando le volontà di Giovanni: la ricerca è la nostra più grande speranza.
E noi questo faremo.